Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag restauri

Britannia alata per gli ultimi lavori a Venture Quays

pubblicato da Proust

K1 Britannia lift

Come vi avevamo detto qualche giorno fa, finalmente Britannia è in dirittura d’arrivo della sua travagliata storia di ricostruzione e restauro. L’alaggio dello scafo era previsto per il 10 marzo ma purtroppo al momento dell’operazione lo scafo è risultato 13 tonnellate più pesante del previsto, non che fosse un problema tecnico ma è comunque stato necessario annullare l’operazione per questioni assicurative.

Ieri finalmente l’alaggio è andato in porto alla perfezione portando lo Yacht Reale fino all’invaso a Venture Quays dove nei prossimi mesi verrà ultimata la costruzione e gli ultimi dettagli. Operazione non semplice vista la stazza dello yacht (parliamo di 56 metri di barca in legno), per fare un paragone per Lulworth, l’altro dei Big Five ancora esistente, si usò un bacino di carenaggio.

K1 Britannia lift
K1 Britannia liftK1 Britannia liftK1 Britannia liftK1 Britannia lift

Foto | Hamo Thornycroft - www.yacht-photos.co.uk
Via | k1britannia.org

....
condividi 0 Commenti

K1 Britannia Loading… Lo yacht reale pronto alla rinascita

pubblicato da Proust

K1 Britannia in Cowes

Sono passati 2 anni e mezzo dall’ultimo speranzoso annuncio su “Sua Maestà” lo yacht reale Britannia che sembrava sul punto di essere ri-varato, oggi finalmente sembra che il sogno di molti, il sottoscritto compreso, si stia per realizzare, vedere finalmente la replica dello scafo più vittorioso della storia spiegare le sue vele.

Annuncio scoperto quasi per caso su Facebook, vado a vedere la pagina dedicata ed il conseguente link al sito ufficiale. Britannia è a Cowes, navigante ed in attesa degli ultimi refitting di attrezzatura e coperta. Le immagini che vedete qui sopra sono le poche disponibili al momento, abbastanza però per avere l’idea della maestosità di questo scafo che ha fatto la storia del secolo scorso.

Il prossimo passo sarà alare Britannia fuori dall’acqua, per fare ciò però è necessario aspettare una marea particolarmente favorevole che dovrebbe arrivare verso il 9 di marzo, la timeline prevede comunque di riuscire a far navigare lo yacht reale per l’estate.

Una nota sconosciuta ai più è che proprio le linee di Britannia sono state scelte dall’Associazione Italiana Vele d’Epoca per il proprio guidone e come guarnizione delle proprie pubblicazioni. Qui trovate un vecchio post che scrissi anni fa sulla storia di questa barca leggendaria.

K1 Britannia in Cowes
K1 Britannia in CowesK1 Britannia in CowesK1 Britannia in CowesK1 Britannia in CowesK1 Britannia in CowesK1 Britannia in CowesK1 Britannia in Cowes

....
condividi 0 Commenti

Varato il giorno del centenario lo Schooner Fame di Dennis Conner

pubblicato da Proust

schooner fame 1910

Visto com’era conciata la barca solo qualche mese fa non credevo ce la facesse, Dennis Conner aveva acquistato questa bellissima goletta dell’inizio del secolo con l’intento di restituirla al suo massimo splendore entro il giorno del suo centesimo compleanno e così è stato.

Lo scafo, rispetto a come l’avevo percepita dalle prime foto d’epoca è più piccolo, un vero gioiellino, stretta e filante con un’esagerazione di tela a disposizione, ho anche il vago sospetto che sia una barca un po’ bagnata in certe condizioni ma son dettagli secondari.

Ci fermiamo qui con le descrizioni, aggiungiamo gli smisurati complimenti a Big Dennis per l’impresa e vi lasciamo alla galleria di foto che ho spudoratamente sgraffignato dalla pagina Facebook di Fame dove ovviamente ne trovate molte altre anche delle fasi del restauro.

schooner fame 1910
schooner fame 1910schooner fame 1910schooner fame 1910schooner fame 1910

Continua a leggere: Varato il giorno del centenario lo Schooner Fame di Dennis Conner

....
condividi 0 Commenti

Schooner Fame – Dennis Conner si fa la barca vecchia

pubblicato da Proust


Dennis Conner oltre ad essere colui che ha vinto ben 5 volte la Coppa America ed essersi meritato per questo il nomignolo di “Mr America’s Cup”, ha la passione per le barche d’epoca. Generalmente anche delle gran belle barche d’epoca, le cerca con una storia e con un futuro agonistico di tutto rispetto.

L’ultima che ha avuto era Cotton Blossom II, uno stupendo Q-Class del 1925 disegnato da Johan Anker che ha regatato per diversi anni nel circuito di barche d’epoca del Mediterraneo, naturalmente mietendo successi.

Venduto Cotton Blossom II, Big Dennis non si è mica messo l’anima in pace, dopo poco meno di un anno, presupponiamo di intense ricerche de “La barca giusta”, ecco che arriva rivelazione: è ai lavori proprio in questo periodo Fame, una stupenda goletta di 40 piedi del 1910 che tornerà al suo massimo splendore proprio nel giorno del suo centesimo compleanno.

Continua a leggere: Schooner Fame – Dennis Conner si fa la barca vecchia

....
condividi 0 Commenti

Eilean – Presentazione ufficiale a La Spezia

pubblicato da Proust

Eilean Presentazione a La Spezia

Come preannunciato nel post sul varo ieri c’è stata a La Spezia alla Sezione Velica della Marina Militare la presentazione ufficiale di Eilean, lo splendido scafo disegnato da William Fife III fresco di restauro.

Ovviamente l’ambito invito alla cerimonia solenne si son ben guardati da mandarlo a noi che gli abbiamo “bruciato” il varo l’altro giorno (del resto come si fa a non raccontare una cosa del genere?), però siamo riusciti ad intrufolarci all’interno a cerimonia finita per fare qualche foto.

Tutto molto bello, ad accogliere i visitatori uno stand bianco in perfetto stile Panerai con cartelloni di foto del restauro e la storia della barca, nella parte centrale molto suggestiva l’esposizione dei pezzi originali di Eilean salvati (o scartati) dal restauro, davvero una bella accoglienza.

Eilean Presentazione a La SpeziaEilean Presentazione a La SpeziaEilean Presentazione a La Spezia

Continua a leggere: Eilean – Presentazione ufficiale a La Spezia

....
condividi 0 Commenti

Restauri – Il varo di Eilean dopo la rinascita

pubblicato da Proust

Eilean disegnata da William Fife III rinasce al cantiere del carlo di Viareggio

Venerdì è stato un momento di gioia nel mondo degli appassionati delle vele d’epoca, dopo tre anni di lavori è tornata in acqua finalmente a nuova vita, Eilean, un bellissimo Ketch Bermudiano di 22 metri disegnato da William Fife III nel 1936.

L’occasione era l’inizio del Raduno delle Vele Storiche di Viareggio, mattina presto, sole splendente ed aria frizzante; al Cantiere Del Carlo che per tre anni ha curato uno dei più importanti restauri degli ultimi tempi finalmente Eilean viene lasciata scendere dolcemente verso il suo elemento naturale e comincia a galleggiare come Fife l’aveva pensata ormai più di 70 anni fa.

Il restauro di Eilean è stato realizzato grazie alla passione di Officine Panerai, da anni impegnata nel circuito di barche d’epoca, che nella persona di Angelo Bonati ha trovato la forza e la volontà di salvare questo bellissimo scafo da un futuro più che incerto. Recuperata ad Antigua nel 2006 è stata sottoposta ad importanti lavori tra i quali la sostituzione delle ordinate e il rifacimento di gran parte dell’attrezzatura di coperta, un restauro filologico portato a termine con perizia e passione.

Eilean disegnata da William Fife III rinasce al cantiere del carlo di ViareggioEilean disegnata da William Fife III rinasce al cantiere del carlo di ViareggioEilean disegnata da William Fife III rinasce al cantiere del carlo di Viareggio

Continua a leggere: Restauri – Il varo di Eilean dopo la rinascita

....
condividi 2 Commenti

Sua Maestà Britannia torna a navigare

pubblicato da Proust


Della replica dello Yacht Reale Britannia ci eravamo occupati ormai quasi due anni fa in un post che finiva con il solito appello speranzoso. Oggi leggo su Classic Boat che finalmente “Sua Maestà” è stata liberata dalla sua prigione russa ed è finalmente arrivata in Norvegia per gli ultimi lavori.

Il varo ufficiale della replica dello yacht disegnato nel 1893 da G.L.Watson è previsto per Maggio a Cowes e nei programmi dell’armatore Sigurd Coates ci sono una serie di crociere charter ne La Manica per ricreare l’atmosfera storica della Golden Age dello yachting.

Successivamente Britannia verrà probabilmente a navigare nel Mediterraneo dove magari sarà anche possibile vederlo regatare assieme a Lulworth, l’altro superstite dei Big Five attualmente di stanza a Le Grazie (SP).

Continua a leggere: Sua Maestà Britannia torna a navigare

....
condividi 0 Commenti

Il Leone di Caprera torna a ruggire dopo due anni di restauro

pubblicato da Proust


Del Leone di Caprera avevamo parlato nel lontano 2007, era appena iniziato il restauro e la data della rinascita sembrava lontanissima. Quella data è arrivata, il 9 Giugno 2009 sarà il giorno del varo “museale” della famosa goletta.

Il bel lavoro di Arie che ha condotto i lavori presso il Cantiere Old Fashioned Boats di Francesco Crabuzza sotto la direzione tecnica dello Studio Faggioni di La Spezia, ha consentito di restituire all’antico splendore il famoso “guscio di noce” con il quale, ricordiamolo, tre valorosi marinai Italiani compirono una storica traversata dall’Uruguay all’Italia arrivando a Livorno proprio il 9 Giugno 1881.

La presentazione al pubblico avverrà al Molo Mediceo di Livorno dove alla presenza di stampa ed autorità Giulio Guazzini esporrà la storia della barca e le vicende che hanno portato al suo recupero che ottenne anche l’alto Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La probabile collocazione de Il Leone di Caprera sarà un sito museale consono all’interno del Parco del Cilento.

Via | ARIE

....
condividi 0 Commenti

Il Karam – ex barca di Achille Lauro dal destino incerto

pubblicato da Proust

Karama

Ieri leggo sul Velablog un didascalico commento che Mistro definisce “politicamente scorretto”, la foto allegata è la stessa che vedete qui e la proposta è quella di un bel falò. Rido e mi incuriosisco, clicco sul link del Corriere del Mezzogiorno e scopro una storia interessante.

Il Karama era la vecchia barca di Achille Lauro, ma ha una storia molto valorosa alle spalle: fu costruito nel 1931 ai cantieri di Fiume per il conte Cini di Venezia, 31 metri di lunghezza e tre alberi per 103 tonnellate, non proprio una lancetta insomma. Quando era di proprietà di Lauro fu iscritto nei registri di Napoli con la targa NA 001 ND che significa che è stato il primo scafo da diporto immatricolato nella città partenopea.

Oggi Karama è di proprietà di un imprenditore di San Giuseppe Vesuviano che l’ha praticamente abbandonato nel piazzale dell’ex cantiere Gatto di Salerno dal una ventina d’anni. Il problema è che esiste un piano di riqualificazione dell’area che il comune sta portando avanti, in poche parole il Sindaco di Salerno ha minacciato di fare a pezzi il Karama con le ruspe.

Continua a leggere: Il Karam – ex barca di Achille Lauro dal destino incerto

....
condividi 1 Commenti

Il restauro del Cutty Shark

pubblicato da Proust

Quando seppi nel 2007 dell’incendio al Cutty Shark mi venne quasi da piangere, l’ultimo dei Tea Clipper se n’era andato e mai avrei pensato che qualcuno potesse anche solo pensare di ricostruirlo, ma i Britannici sono gente cocciuta e caparbia. Così è partita la raccolta fondi per il restauro di quello che per loro è ben più di una nave museo, è un simbolo.

La situazione sembra essere meno grave di quanto pareva all’inizio, il fasciame è bruciato solo esteriormente ma strutturalmente è salvo, l’ossatura della nave è in metallo e non ha subito gravi danni e tutta l’attrezzatura di coperta alberi compresi erano al sicuro perché al momento dell’incendio la nave era in restauro.

Il nuovo presidente della Cutty Sark Trust, Maldwin Drummond, ha a che fare in questo periodo con un ridimensionamento del progetto di recupero per via della mancanza di fondi, con tutto quello che succede ultimamente ci sono stati dei tagli importanti dice. Resta comunque ottimista ne poter raggiungere l’obbiettivo di una riapertura al pubblico entro i Giochi Olimpici del 2012.

Via | Classic Boat

....
condividi 0 Commenti