Global Ocean Race – Financial Crisis in recupero

Scritto da: -


Arrivano notizie da Marco Nannini, che tra le altre cose ha compiuto gli anni un paio di giorni fa in mezzo all’oceano –Auguri!-, si trova ora in pieno aliseo e nonostante le condizioni meteo diurne da far schiattare anche chiunque di caldo, si dice soddisfatto della navigazione degli ultimi giorni.

Venti costanti e velocità della barca sempre sopra ai 10 nodi, planate notturne con lo spi, una settantina di miglia guadagnate su Cessna Citation, sempre comunque saldamente in testa e una quindicina guadagnate su Phesheya Racing, terzo in questa Global Ocean Race.

A parte questo episodio che dire, tante alghe galleggianti, le famose alghe del mar di Sargasso, che si impigliano in continuazione nei timoni. Durante il giorno caldo insopportabile, impossibile stare al sole. Complessivamente non possiamo certo lamentarci, queste sono senza dubbio le miglia piu’ facili che abbiamo affrontato dall’inizio della regata a Palma, se fosse tutto cosi’ sarebbe una pizza incredibile!

Sul sito ufficiale trovate, forse perché ora non funziona, il tracker della regata, la foto di apertura è ovviamente un po’ datata, nell’ultimo report Marco ha ringraziato la Mustang che organizzerà un mega raduno a Charleston per il 13 maggio cui ovviamente siamo tutti invitati…

Via | marconannini.com

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!